For more information or support. Please contact us at info@knowingbuddha.org

To help us speak out and protect Buddha and Buddhism please visit 5000s.org

© 2012-2019 Knowing Buddha Organization

 

La Biografia di Buddha

Il Buddismo è una delle religioni più antiche e più diffuse al mondo, la sua origine risale a circa 2500 anni fa in India.

 

La vita del Principe

 

Il Buddismo ha origine dagli insegnamenti di Gautama Buddha. Gautama Buddha nasce nel 566A.C nel regno di Kapilavastu. Suo padre era il Re Suddhodana e sua madre la Regina Sirimahamaya. Il Principe fu chiamato “Siddharta” (= colui che ha raggiunto lo scopo). Sulla vita di Guatama Buddha esistono diverse biografie che raccontano numerosi miracoli tra i quali quello che dopo la sua nascita egli pronunciò le seguenti parole: “Io sarò il più grande tra i grandi. Questa sarà la mia ultima vita, non ci saranno altre vite dopo questa”.

 

Dopo la nascita di Siddharta furono invitati a corte Brahmani che predissero il suo destino in due modi: egli sarebbe dovuto diventare un monaco, un grande profeta del mondo oppure un imperatore. Un membro della corte Brahmani tuttavia predisse con certezza che il Principe sarebbe diventato il più grande profeta del mondo.

Il Punto di Svolta

 

Tuttavia Siddhartha presto cominciò a domandarsi come fosse la vita fuori dal palazzo questa sua curiosità cresceva di giorno in giorno finchè un giorno decise di fare una gita fuori dal palazzo reale. Qui vide quattro realtà della vita umana che cambiarono per sempre la sua vita. Incontrò un malato, un vecchio, vide un morto e per ultimo un monaco. Questi aspetti delle realtà, che fino ad allora gli erano stati occultati, risvegliarono in lui la consapevolezza e fu così che iniziò a porsi la domanda: "Come posso apprezzare una vita fatta di piaceri, quando nel mondo c’è tanta sofferenza?"

 

Comprese improvvisamente che nessuno può fuggire dalle sofferenze e per uscire da questo cerchio fatto di miseria decise così di diventare monaco.

 

Una notte il Principe scappò dalla reggia abbandonando la sua famiglia e il suo regno per iniziare il cammino dell’illuminazione.

 

La Via di Mezzo

 

Siddhartha decise di diventare un monaco e di apprendere gli insegnamenti da due dei più noti maestri dell’epoca. Ben presto si rese conto che neppure i maestri sapevano come porre fine alla sofferenza. Non ritenendosi soddisfatto decise di intraprendere la via austera, la stessa praticata dagli Yogis praticando pratiche ascetiche estreme che prevedevano duri digiuni diventando in poco tempo pelle ed ossa. Tuttavia ben presto anche questa strada si dimostrò senza via d’uscita. Alla fine gli angeli lo introdussero al suono dell’arpa a tre corde; la prima corda era fissata lenta; la seconda corda era rigida; la terza corda era fissata in modo corretto. Il suono che proveniva dalla terza corda era una bellissima melodia. Grazie a questo avvenimento egli capì che la via di mezzo tra l’estremo ascetismo e una vita legata ai piaceri dei sensi è la giusta via.

 

Il raggiungimento dell'illuminazione

Fu come risultato di questa ricerca che una sera di luna piena si sedette sotto un albero, conosciuto come l’albero della Bodhi, pronunciò queste parole: "Non lascerò questo posto finche non troverò fine a questa sofferenza”.Cercò la verità nella sua mente, arrivando con la meditazione Vipasana alla verità sull’universo e su se stesso. Quella notte raggiunse lo stato di completa e profonda a saggezza, lo stato dell’Illuminazione (comprensione della verità sulla vita). Da quel giorno fu chiamato come Shakayamuni Buddha, il Risvegliato.

 

Ci sono voluti sei anni d’intenso sforzo fisico e mentale per trovare la fine a questo cerchio fatto di infelicità. Il suo insegnamento è molto profondo e concreto. L'insegnamento principale al quale tutti i Buddhisti credono è quello del cammino nobile. E 'normale, fine e profondo nei dettagli. Come insegnò ad Anyagontanya "cose che sono successe hanno anche una fine".

 

Improvvisamente Anyagontanya apprese questo insegnamento, comprese questo Dharma e chiese permesso di diventare un monaco direttamente da Buddha.

 

Da allora gli insegnamenti di Buddha cominciarono a propagarsi prima in India e poi in tutto il mondo. Oggi milioni di persone sono di religione Buddhista.

 

Buddha dedicò tutta la sua vita insegnando al mondo la verità sulla vita e come porre fine alla sofferenza. Mori in Nirvana all’età di 80 anni.

 

Il giorno del suo compleanno così come il giorno dell’illuminazione e della sua morte sono avvenuti in un giorno di luna piena.